Ai margini del parco di Šanov è stata edificata una chiesa cattolica nello spirito dello storicismo romantico o, se si vuole, nello spirito del cosiddetto neogotico.

L’edificio è stato costruito negli anni 1864-1877, è stato finanziato con collette pubbliche e, data la pendenza del terreno, verso sud la chiesa poggia su una terrazza artificiale. Un altro aspetto interessante è dato dal materiale costituito da mattoni clinker, materiale che nelle terre ceche veniva utilizzato solo raramente per la costruzione di edifici sacri.

A Teplice, tuttavia, si possono incontrare materiali simili anche in altri edifici. La chiesa è consacrata a Santa Elisabetta, principessa ungherese andata sposa nel 1221 al sovrano della Turingia. E dalla Turingia veniva anche la fondatrice del monastero benedettino femminile di Teplice, la regina boema Giuditta di Turingia.